La mafia nel piatto - Ancora una volta l’Istituto Alberghiero di Cingoli raccoglie premi e consensi.
 
Stai leggendo il giornale digitale di I.P.S.E.O.A. "G. Varnelli" su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

La mafia nel piatto

Ancora una volta l’Istituto Alberghiero di Cingoli raccoglie premi e consensi.

Ancora un importante premio è stato aggiudicato all’Ipseoa Varnelli di Cingoli.

Questa volta è stata la classe 4A dell’indirizzo cucina nell’ambito del concorso “Pace è Legalità” organizzato con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale e dell’Università per la Pace, la vincitrice regionale con il video “la mafia nel piatto”. Il concorso ha intenso quest’anno stimolare nelle giovani generazioni una riflessione sul valore della legalità con la finalità  di promuovere i diritti umani, la cultura della pace, della cooperazione allo sviluppo e della solidarietà internazionale.

Il video con i quali i ragazzi hanno superato la fase provinciale e poi vinto la fase regionale è stato premiato con la seguente motivazione: “il video declina il tema della pace attraverso l’originale e pertinente mix di elementi visivi, musicali e testuali ben coordinati e con un punteggio che rende efficace il messaggio. Ottima la capacità di interpretare il tema calandolo nel vissuto quotidiano in attinenza al proprio corso di studi, entusiasmo e partecipazione degli studenti nell’ interpretazione del formato in cui si aggiunge un’interessante testimonianza di valore di un cuoco affermato in lotta contro la mafia.”

La premiazione delle classi vincitrici, avvenuta  il 18 dicembre presso la Mole Vanvitelliana di Ancona, è stata preceduta da un ricco ed intenso programma con gli interventi di Antonio Mastrovincenzo- Presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche, Mario Busti- Presidente Università della Pace, Marco Ugo Filisetti- Direttore dell’ Ufficio Scolastico Regionale , con le toccanti  testimonianze di Paola Senesi Referente regionale dell’ Associazione “Libera”, di  Alessandra Antonelli,  Coordinatrice-portavoce “Agende Rosse , Michele Altomeni Presidente dell’Associazione “Fattoria della legalità”ed infine con l’ Intervista a Giulio Scarpati attore protagonista del film “Il giudice ragazzino”.

di Redazione I.P.S.E.O.A. "G. Varnelli"


Parole chiave:

legalità , mafia , pace , USR

Condividi questo articolo



 


    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
    account_circle
    email
    Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
    account_circle
    email
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Chiudi
    Chiudi